L’attuale situazione pandemica e le criticità economiche già in atto hanno indotto nelle famiglie importanti elementi di instabilità. Questa crisi non ha risparmiato i Vigili del Fuoco.

I soci dell’Associazione Morale di Mutuo Soccorso tra Vigili ed ex Vigili del Fuoco – APS – (di seguito Associazione) hanno riferito alla Presidenza notizia di disagi vissuti da colleghi, sia in servizio che in pensione, anche nella semplice quotidianità.

Questa Associazione, dopo aver preso i necessari contatti preliminari, ha intenzione di attivare, a favore dei pompieri e delle loro famiglie, l’accesso agli aiuti previsti dal banco alimentare sulla base del reddito. Si tratta di un ciclico approvvigionamento di alimenti, di prodotti per la pulizia della casa e per l’igiene personale. Attualmente l’iniziativa riguarda esclusivamente coloro che sono residenti nel Comune di Roma. Tuttavia c’è la speranza che in futuro possa essere estesa.

Per attivare l’iniziativa è necessario effettuare con la massima urgenza una preventiva ricognizione delle necessità. Sarà possibile dare corso al progetto qualora venga raccolto un numero minimo di adesioni.

È indispensabile quindi dare la maggiore diffusione possibile a questo avviso. Siete pregati di contattare i colleghi in pensione che sono difficilmente raggiungibili.

Le richieste, a cui è garantita la massima riservatezza, possono essere inviate all’indirizzo e mail solidale@msvvf.it esclusivamente dedicato a questo scopo.

Solo se effettivamente impossibilitati, potrà essere contattato il presidente dell’Associazione al numero 3341146693. In questa fase di ricognizione le informazioni necessarie sono:

Nominativo del richiedente

Reddito familiare complessivo, che sarà poi necessario confermare tramite ISEE

Composizione globale del nucleo familiare, che sarà poi confermato con autocertificazione dello stato di famiglia (che elenca tutti coloro che vivono presso la stessa abitazione).

All’attivazione del servizio potranno essere richieste ulteriori notizie. L’accesso avverrà in base alle regole vigenti definite dall’Ente erogatore verso il quale l’Associazione è garante.

Possono essere beneficiari di questa iniziativa, in funzione del reddito, gli appartenenti al C.N.VV.F. sia operativi che amministrativi, siano essi in servizio o in quiescenza, e il coniuge superstite in caso di decesso. Possono altresì accedere gli iscritti di questa Associazione e della ANVVF. Non possono usufruirne i nuclei familiari già oggetto di provvedimenti di sostegno e quelli non residenti nel Comune di Roma.

L’Associazione si impegna a trattare come assolutamente riservata e confidenziale qualsiasi informazione e/o notizia di cui fosse venuta o possa venire a conoscenza in occasione di o nel corso dell’espletamento di questa iniziativa, a non diffonderle o comunicarle a terzi e ad utilizzare tali informazioni esclusivamente nell’ambito del presente incarico, agendo secondo il criterio di riservatezza e custodia dei dati sensibili. Il responsabile del trattamento dei dati è il Presidente dell’Associazione, Claudio Garibaldi.

Please follow and like us:
Follow by Email