Lettera agli amici dei Vigili del Fuoco

Il rapporto della città di Civitavecchia con i suoi Vigili del Fuoco, o meglio con i Pompieri, come vengono ancora popolarmente chiamati, è oggi come ieri particolarmente stretto.

La dedizione di questi uomini per il proprio territorio e per i suoi abitanti è costata il prezzo di molte vite a cominciare da quella del Brigadiere Fortunato Bonifazi che cento anni or sono fu stroncata dall’esplosione delle munizioni di due motosiluranti incendiate nella darsena.

La municipalità della città già nel 1892 ha dedicato loro l’ultimo riconoscimento, un’area nel Cimitero Monumentale nella quale riposano, tra gli altri, due decorati al valor civile con medaglia d’oro, tre d’argento, sette di bronzo oltre ad altre testimonianze, anche concesse da paesi esteri. Vi è tumulato il Brigadiere Alberto De Iacobis, civitavecchiese, ucciso a Roma sulla porta della caserma Ostiense dalle truppe tedesche che avevano vinto la resistenza di militari e civili che difendevano Roma a Porta San Paolo.

L’azione del tempo, la povertà dei materiali e la salsedine hanno inesorabilmente logorato le sepolture che ad oggi sono sensibilmente compromesse e richiedono un importante intervento di restauro. L’area non è dell’Amministrazione dell’Interno, da cui dipende il Corpo ma degli stessi Vigili rappresentati dal proprio Comandante.

In vista del 150° anniversario dell’istituzione dei Vigili di Civitavecchia questo progetto di recupero di dignità e memoria potrà essere realizzato solo con l’aiuto, anche modesto, di quanti ci sono vicini:

  • con una donazione all’Associazione morale di Mutuo Soccorso tra Vigili ed ex Vigili del fuoco – IBAN IT27D0103005015000001490314 – Causale: Restauro Civitavecchia

Inviateci i vostri dati per la regolarizzazione amministrativa.

  • attraverso la fornitura o la cessione dei materiali necessari o mediante altre forme da concordare tramite accordi diretti contattando via email as.morale.mutuosoccorso@gmail.com

A conclusione del progetto, già depositato presso i competenti uffici del MIBAC, sarà realizzato e pubblicato un Albo d’Oro di tutti coloro, amministrazioni pubbliche, privati, associazioni e aziende, che avranno voluto contribuire.

Il Presidente

Claudio Garibaldi

La Società di Mutuo Soccorso tra Vigili ed ex Vigili del Fuoco, il cui statuto risale al 9 marzo 1891, è ininterrottamente attiva fin dalla sua fondazione avvenuta il 17 gennaio 1885. Non beneficia di forme di finanziamento pubblico e opera senza fini di lucro a favore dei Vigili attraverso quote associative e sostegni volontari. Dal 2017 è stata affiancata dall’omonima Associazione morale di Mutuo Soccorso per gli adempimenti sociali, storici, culturali e amministrativi.

Follow by Email