Le città tremano sotto le bombe, sganciate di giorno dai B-29 statunitensi e di notte dagli aerei della Royal Air Force britannica. Genova è martoriata ma anche La Spezia non si salva. È il 1943, nella notte tra il 13 e 14 aprile e dopo pochi giorni, tra il 19 e il 19 sulla città si abbattono due tra i più gravi e intensi bombardamenti avvenuti in Italia. Dopo l’8 settembre con l’armistizio di Cassibile il Paese è spezzato in due, ancora Regno nel territorio occupato dagli alleati, e Repubblica Sociale nel territorio sotto il controllo dei tedeschi. La Resistenza paga il suo prezzo di sangue ma per i nazisti si apre un insidioso fronte interno. I Vigili del Fuoco vivono le grandi difficoltà della guerra. Ma arruolano quello che rimane della squadra di calcio della città e partecipano a quello che è conosciuto come Campionato Alta Italia 1944. E vincono.

https://it.wikipedia.org/wiki/Gruppo_Sportivo_42%C2%BA_Corpo_dei_Vigili_del_Fuoco_1943-1944

Please follow and like us:
Follow by Email